ASPEm Perù ha recentemente installato una nuova sala Gesell nel distretto di Callao attraverso il progetto: “Fortalecimiento del sistema de atención y protección frente a la violencia sexual a niñas, niños y adolescentes”, finanziato dal Fondo Ítalo Peruano.

Le sale Gesell permettono di raccogliere le testimonianze di vittime di abusi, principalmente di bambini e adolescenti,  in una situazione protetta in modo da tutelare le vittime, evitarne la rivittimizzazione e accelerare i processi di denuncia.

 

Durante l’inaugurazione, Eliana Iberico Hidalgo, presidente della Junta de Fiscales Superiores del Distrito Fiscal del Callao, ha sottolineato l’importanza dell’apporto della Sala Gesell per garantire i dovuti processi senza ledere maggiormente i diritti delle vittime.

“É uno strumento che evita, fondamentalmente, la rivittimizzazione degli interessati. Grazie alla sala Gesell si ottiene che in una sola intervista bambine e bambini forniscano informazioni che permettano di identificare i loro aggressori. Inoltre, garantisce che queste dichiarazioni siano valide in un processo giuridico” – E. Iberico Idalgo

Oltre all’installazione delle strutture,  sono fondamentali la ricerca e formazione degli operatori di giustizia.

“Per garantire il recupero e la restituzione dei diritti delle vittime e delle loro famiglie gli operatori di giustizia devono conoscere e rispettare protocolli e procedimenti dell’intervista unica in una Camera Gesell”. Hercila Antúnez de Mayolo, ASPEm Perù

È per questo motivo che il progetto rinforza anche il lavoro del Ministero Pubblico – Fiscalía de la Nación y Medicina Legal attraverso processi di formazione ed aggiornamento su casi di violenze ed abusi sessuali, tratta di bambine e bambini con fini di sfruttamento sessuale e lavorativo.

 

L’ambasciatore italiano in Perù (Giancarlo Maria Curcio) e la presidente della Junta de Fiscales Superiores del Distrito Fiscal del Callao (Eliana Iberico Hidalgo) all’apertura della Camera Gesell di Callao.

 

Secondo l’osservatorio sulla Criminalità del Ministero Pubblico, tra gennaio e febbraio del presente anno, a livello nazionale sono state registrate 4.927 denunce di abuso sessuale; 8 vittime su 10 sono minorenni.

 

Una situazione similare si registra anche nel distretto di Callao con 2.400 denunce dall’inizio dell’anno, principalmente relative ad aggressioni a bambini, bambine e donne. Di fronte a questo scenario di crescenti casi di violenza, l’installazione di una nuova sala Gesell nel primo porto del paese avrà un importante impatto sociale.