Green School: rete lombarda per lo sviluppo sostenibile si realizza nell’anno scolastico 2019/20 grazie a un partenariato di 22 ONG, associazioni, enti del terzo settore ed enti locali con capofila ASPEm – Associazione Solidarietà Paesi Emergenti di Cantù (CO) e il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

L’educazione allo sviluppo sostenibile sta acquisendo sempre maggiore importanza all’interno dei programmi scolastici: educare i cittadini di domani all’attuazione di buone pratiche nel rispetto dell’ambiente è diventata un’esigenza a cui non si può rinunciare. Partendo da queste premesse nel 2009, da un’idea di Agenda 21 Laghi e CAST ONG ONLUS, con il supporto dell’Università dell’Insubria, è nato il progetto Green School, esteso poi a livello provinciale con il supporto della Provincia di Varese. Traendo spunto dall’esperienza del progetto varesino è nato il progetto Green School: rete lombarda per lo sviluppo sostenibile che mira a diffondere nella società civile la conoscenza dei temi ambientali e a favorire atteggiamenti, azioni e forme di partecipazione attiva delle scuole, della popolazione e delle istituzioni lombarde, volti alla tutela dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla mitigazione dell’impatto antropico.

Le SCUOLE di ogni ordine e grado del territorio lombardo ricevono materiali didattici, linee guida, formazione e supporto tecnico per integrare buone pratiche comportamentali negli obiettivi educativi quotidiani, ottenendo così il riconoscimento di Green School. La CITTADINANZA viene coinvolta con eventi e manifestazioni territoriali di sensibilizzazione e partecipazione attiva contribuendo al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. I dipendenti degli ENTI LOCALI partecipano a Green School attraverso la sperimentazione e la realizzazione di alcune eco-azioni utili a ridurre gli impatti ambientali degli uffici coinvolti. Costruiamo RETI TERRITORIALI di soggetti di diversa natura che sostengono l’educazione ambientale e promuovono azioni concrete di sostenibilità, affinché venga garantito un supporto alle scuole e una continuità futura delle eco-azioni e delle buone pratiche attuate.

Pilastri: il progetto si fonda su 7 pilastri che ogni scuola può scegliere di approfondire in vario modo, che sono: risparmio energetico, riduzione e corretta gestione dei rifiuti, mobilità sostenibile, riduzione degli sprechi alimentari, risparmio di acqua, ambiente e biodiversità e, trasversale a tutti, Nord e Sud del mondo e impatti ambientali che ne derivano.

Beneficiari coinvolti: scuole di tutte le 12 province lombarde con i loro alunni, docenti, personale non docente, famiglie, dipendenti pubblici ed enti locali.

Realizzato in partnership con: Cast, Celim, Istituto-Oikos, Aleimar, Project for People, Coe, Mlfm, Acea, Altro Pallone, Ruah, Svi, Mmi, Scaip, Guardavanti, Deafal, Isola Solidale APS, Uninsubria di Varese, Provincia di Varese, A21 laghi, Comune di Milano (Area Relazioni internazionali e Area Ambiente ed energia)

Con l’appogio di: ARPA Lombardia e Regione Lombardia e con la collaborazione di: CoLomba – Cooperazione Lombarda, Ufficio Scolastico Regionale, FLA – Fondazione Lombardia per l’Ambiente, CICMA – Comitato Internazionale Contratto Mondiale sull’Acqua Area Parchi, Parco Nord Milano, Sociallibreria.

Finanziatore: AICS – Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo

www.green-school.it per tutte le info

Copyright © ASPEM - CF: 81009470139  |  All Rights Reserved | Powered by AO