La comunità di Chocaya è una comunità campesina in cui la maggior parte delle persone si dedica all’agricoltura. I prodotti principali sono patate e ortaggi. Molti si dedicano anche alla floricoltura. Le 106 famiglie affiliate all’associazione locale sono di cultura quechua e si dedicano ad attività agropecuarie; i loro terreni si trovano nei pressi del Parco Nazionale Tunari, dove la comunità ha appezzamenti di proprietà privata e di proprietà collettiva. La comunità decise di dedicare le terre collettive (circa 35 ettari) a zona boschiva, proprio perché vicine al Parco Nazionale Tunari. La presenza di turisti aumenta nel tempo; la comunità crea percorsi di educazione ambientale per bambini, offrendo servizi di ristorazione con prodotti tipici della zona e creando strutture per altri servizi. Nel 2016, un incendio devastante distrugge circa l’85% del bosco, incluse le strutture di servizio al turista. La comunità si sta adoperando per ricostruire ciò che è andato perso, in modo da riavviare le attività e offrire ai giovani del posto e alle famiglie un futuro, attraverso il lavoro. 

Luogo di svolgimento: Bolivia, comunità di Chocaya (provincia di Quillacollo, dipartimento di Cochabamba, Bolivia)

Durata del progetto: 1 anno, dal 1 febbraio 2020 al 31 gennaio 2021

Beneficiari: Beneficiari: 40 famiglie che vivono nella comunità e che sono già coinvolte da anni in attività di mantenimento del bosco e che porteranno avanti l’attività di turismo comunitario sostenibile. Le famiglie sono rappresentate da 22 uomini e 18 donne; all’interno di questo gruppo, 12 rappresentanti hanno meno di 25 anni.

Obiettivo: Il progetto intende rispondere alla necessità della comunità di Chocaya (provincia di Quillacollo, dipartimento di Cochabamba, Bolivia) di ridare vita all’attività di ricezione turistica nell’ottica del turismo sostenibile e comunitario al fine di migliorare le condizioni di vita di 40 famiglie e le prospettive lavorative dei giovani di Chocaya attraverso il lavoro generato dal turismo.

Azioni previste:

A1) Empowerment delle capacità gestionali, organizzative e amministrative.

A2) Riforestazione con alberi da frutto, alberi autoctoni e piante native, svolte dalla comunità.

A3) Formazione gastronomica e miglioramento della cucina del ristorante. 

A4) Formazione guide ambientali e acquisto strumenti per attività turistiche.

A5) Promozione delle attività a livello locale e in Italia: brochure e materiali informativi che possano essere utilizzati per promuovere le attività della comunità nelle istituzioni, in particolare nelle scuole dell’area e della città di Cochabamba. In Italia, a carico di Fratelli dell’Uomo, è prevista la comunicazione del progetto insieme ad un workshop di storytelling. 

A6) Rinnovamento ristorante al quale la comunità contribuirà fornendo mano d’opera. 

Associazioni e partner coinvolti: partner locale: RED TUSOCO – Red boliviana de turismo solidario comunitario: promuove il turismo comunitario solidale, lavora con comunità indigene e campesinas per favorire inclusione e partecipazione attraverso il turismo sostenibile, attività che è in grado di migliorare le condizioni economiche di molti. Da tempo lavora con la comunità di Chocaya nell’ottica di un processo trasversale che include formazione, accompagnamento tecnico, valorizzazione dell’identità culturale e delle risorse locali.

Finanziatori: Tavola Valdese