Il progetto si propone di contribuire a risolvere i problemi ancora presenti nella regione e soddisfare i bisogni più urgenti della popolazione di Butezi e continuare a percorrere la strada tracciata nel passato (dal 1979 al 1996 anno di inizio della crisi bellica ed umanitaria che ha investito il Burundi ed il Ruwanda) e successivamente con il progetto di sviluppo agricolo e sicurezza alimentare realizzato nel biennio 2017-2019, implementando le azioni di miglioramento produttivo, la gestione dei terreni ed il miglioramento delle tecniche di coltivazione famigliari con un approccio agro-ecologico.  

L’iniziativa si propone di puntare ad un aumento del livello di autosufficienza del partner locale (CDS) Centro di Servizi Agricolo, operando direttamente sulla promozione delle singole famiglie del territorio e delle 4 cooperative agricole territoriali promosse dal CDS, spingendole ad una maggiore produttività e ad crescita in numero di soci. Si propone inoltre di avviare un percorso di miglioramento delle pratiche di conservazione del territorio a difesa dai processi di desertificazione attraverso programmi locali di riforestazione con la partecipazione di tutte le famiglie di Butezi e dei soggetti pubblici locali.

 

Obiettivi: 

  • Generale: contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione del Comune di BUTEZI attraverso il sostegno al Centro di Sviluppo Sociale Butezi (CDS Butezi) per il rafforzamento delle associazioni di agricoltori locali e la diffusione delle buone pratiche in materia di sicurezza alimentare e igiene famigliare.
  • Specifico: rendere effettiva la sicurezza e la sovranità alimentare, l’abitudine ad una alimentazione sana ed  efficaci pratiche di conservazione del territorio, sia attraverso lo sviluppo di una agricoltura famigliare secondo il modello agro-silvo-pastorile, che attraverso lo sviluppo ed il potenziamento di un processo articolato di commercializzazione di prodotti agricoli e sementi certificate.

ATTIVITÀ: Il progetto si sviluppa implementando le seguenti  3 macro attività:

  • Formazione e produzione agro-zootecnica migliorata:  questa azione mira a dare elementi formativi a tutta gli agricoltori locali organizzati in associazioni agricole, per promuovere pratiche moderne ed una pianificazione comune delle attività dando in questo modo una risposta ai principali problemi che insorgono durante il lavoro quotidiano e generando un incremento del reddito procapite.  Le attività formative si svolgeranno attraverso l’allestimento di parcelle sperimentali per la produzione di colture orticole migliorate, di piante forestali, di sementi certificate e di piccoli allevamenti suinicoli e bovini, per poi diffondere le tecniche apprese a livello estensivo.
  • Promozione delle fattorie famigliari integrate (EFI): è un modello di sviluppo famigliare studiato e promosso in molti territori del Paese dalle Caritas nazionali attraverso un percorso di formazione comune a livello domestico mediato da un animatore rurale specializzato, che promuove la costituzione di singoli piani famigliari per il miglioramento della fragile economia domestica e delle abitazioni in cui dimorano. La metodologia è quella dell’apprendimento nel lavoro partendo da pratiche dimostrative e la riproduzione delle esperienze nelle nelle singole abitazioni.
  • Commercializzazione dei prodotti nei mercati locali: l’attività mira a formare il personale dirigente e tecnico del CDS verso la creazione di iniziative di aggregazione produttiva per la organizzazione di azioni trasformazione dei prodotti agricoli e la successiva commercializzazione verso i principali mercati localil e nazionali.

Luoghi di svolgimento: Butezi, comune situato nella regione naturale del Buyogoma e a nord-ovest della provincia di Ruyigi in Burundi

Partner locali: partner locale è il Centro di Sviluppo Sociale Butezi (CDS BUTEZI) un’organizzazione non-profit della diocesi cattolica di Ruyig sorta nel 1976, grazie a un gruppo di volontari laici religiosi con il supporto e l’assistenza di ASPEm che ha agito da intermediario tra i donatori e il Centro. Si trova nel comune di Butezi, nella provincia di Ruyigi, nella parte orientale del paese, a  150 km dalla capitale Bujumbura e a 52 km dalla nuova capitale politica Gitega  Il CDS ha inoltre fondato la UNICOOP, un’unione di cooperative composte da un panificio, un mulino, una sartoria, un’officina meccanica e una carpenteria. Attorno al Centro ruotano anche  due associazioni agricole, Kerebuka e Twungubumwe, costituite ognuna da 12 famiglie contadine (circa 60 membri per ogni associazione) che si dedicano all’agricoltura e all’allevamento e che gestiscono i terreni del CDS

Durata prevista: questa seconda fase avrà la durata di 1 anno a partire dal 1 settembre 2019 e fino a settmbre 2020

Beneficiari: diretti sono state le 161 famiglie di agricoltori che hanno ricevuto un percorso di formazione integrale e le associazioni cooperative di Kebuko e Muyange (66 famiglie associate in 4 associazioni) per un totale do 223 persone. Indiretti: essendo la popolazione di Butezi per il 98% composta da famiglie di agricoltori e visto che la presenza di Aspem è storica e le attività del progetto di innesta in azioni precedenti, stimiamo che risultati indiretti possano aver raggiunto più del 70% delle famiglie e della popolazione locale, ossia un totale di 40.000 persone.

Finanziatore: Fondazione Peppino Vismara (FPV)