La proposta di progetto è coerente alla Programmazione Triennale 2015-2017 della Cooperazione Italiana, che indica come priorità l’intervento in Bolivia, con particolare riferimento a: good governance e diritti di popoli/minoranze indigene, la resilienza al cambiamento climatico e lo sviluppo rurale tramite il rafforzamento di partenariati locali per migliorare la gestione e la tutela dell’ambiente, il settore agro-pastorale, la valorizzazione del patrimonio socio-culturale collettivo, l’istruzione e lo sviluppo del turismo comunitario sostenibile. Inoltre si allinea alle linee guida tematiche per quanto riguarda: ambiente e territorio, la sicurezza alimentare, la lotta alla povertà, l’uguaglianza di genere e la salute interculturale (promozione della medicina tradizionale). Col fine inoltre di garantire una sinergia e complementarietà con le amministrazioni locali e di promuovere la sostenibilità: finanziaria, istituzionale, ambientale, la valorizzazione dei saperi ancestrali del popolo Uru Chipaya (minoranza indigena) adottando anche innovazioni tecnologiche. 

 

Obiettivi: GENERALE: Contribuire a migliorare le condizioni socio-economiche del popolo Chipaya attraverso azioni sostenibili di economia comunitaria e il rafforzamento organizzativo, in linea con le priorità degli enti pubblici locali e le politiche del governo. SPECIFICI: Migliorare la gestione del patrimonio culturale e socio-ambientale del popolo Chipaya, come elementi portanti della propria natura resiliente, attraverso strumenti di innovazione sociale e inclusive business.

La strategia proposta tende ad affrontare le problematiche e i principali bisogni emersi nei precedenti interventi. I risultati che verranno perseguiti sono:

R1: Migliorata la gestione delle risorse nel territorio Chipaya mediante la promozione e il rafforzamento di una visione di comunità autonoma indigena produttiva e resiliente.

R2: Rafforzato il protagonismo dei giovani nella tutela e trasmissione della cultura Chipaya, attraverso l’incorporazione delle pratiche ancestrali nei programmi scolastici, nuove modalità ludico-pedagogiche e l’introduzione delle TIC.

R3: Migliorate le condizioni socio-economiche degli abitanti del municipio attraverso azioni imprenditoriali di turismo comunitario inclusive e rispettose del patrimonio culturale Chipaya.

Luogo di svolgimento: il progetto si svolgerà nella città di Chipaya, in Bolivia nel dipartimento di Oruro. 

Durata prevista: 01/03/2017 – 28/02/2020

Beneficiari: il popolo Chipaya che abita l’omonima città boliviana. 

Azioni:

  • A1.1: Pianificazione per la gestione del territorio
  • A1.2: Promozione di iniziative produttive integrate allo sviluppo sostenibile del territorio e alla riduzione dei rischi climatici
  • A1.3: Realizzazione di fondi a concorso per l’analisi e lo sviluppo di iniziative produttive delle donne Chipaya
  • A1.4: Sviluppo di Comunità di pratica per la capitalizzazione e diffusione di buone pratiche produttive e di gestione
  • A1.5: Rafforzamento della radio locale come strumento di diffusione di informazioni e creazione di dibattito sulla gestione territoriale partecipativa
  • A2.1: Realizzazione di laboratori con i giovani sulla gestione territoriale basata su criteri di autonomia indigena
  • A2.2: Promozione della medicina inter-culturale
  • A2.3: Promozione della sovranità alimentare e dell’alimentazione sana
  • A2.4: Laboratori di espressione artistica e culturale con studenti/esse
  • A2.5: Promozione di metodologie pedagogiche alternative
  • A2.6: Rafforzamento delle conoscenze rispetto alle TIC, attraverso corsi di informatica
  • A2.7: Preparazione partecipativa di programmi scolastici innovativi e contestualizzati alla cultura Chipaya
  • A3.1: Pianificazione e gestione dello sviluppo turistico
  • A3.2: Creazione e miglioramento dei servizi di accoglienza
  • A3.3: Promozione e diffusione dell’offerta turistica in Bolivia
  • A3.4: Promozione e diffusione dell’offerta turistica in Italia

Associazioni e partner coinvolti: 

  • soggetto proponente: COOPI Cooperazione Internazionale (COOPI).
  • partner: Centro Boliviano de Estudios Multidisciplinarios – CEBEM, Governo Autonomo Municipale di Chipaya, Gruppo di Volontariato Civile – GVC ONLUS, Associazione Solidarietà Paesi Emergenti – ASPEm.

Finanziatori: il progetto è co-finanziato da AICS.